martedì, Ottobre 4, 2022
HomeVilla LiternoQUESTIONE ECOBALLE A VILLA LITERNO: IL MOVIMENTO 5 STELLE DENUNCIA LA...

QUESTIONE ECOBALLE A VILLA LITERNO: IL MOVIMENTO 5 STELLE DENUNCIA LA FASE DI STALLO SUGLI INTERVENTI DA PARTE DELLA REGIONE GOVERNATA DA VINCENZO DE LUCA

“Sul fallimento dell’operazione ecoballe targato Vincenzo De Luca, questa mattina il presidente dell’Autorità anticorruzione e il ministro dell’Ambiente hanno rilevato quanto denunciamo da anni. Ovvero, che a una manciata di mesi dalla fine di questa disastrosa amministrazione regionale e dopo una serie di interminabili annunci-slogan di De Luca a favore di telecamere, siamo ancora all’anno zero. Per rimuovere quella che il ministro Costa ha definito, a giusta ragione, un’autentica vergogna italiana, non è stato compiuto alcun passo in avanti. Le ecoballe restano dove le abbiamo trovate quasi quattro anni fa, quando è cominciata l’era De Luca. Oggi, con un atto di grande responsabilità e nell’esclusivo interesse dei cittadini della Campania, il nostro Governo ha annunciato la sua discesa in campo in affiancamento a una giunta incapace, al fine di rilanciare gli interventi di rimozione delle balle. Perché se è vero che le risorse ci sono, il problema non può che essere una programmazione regionale del tutto inefficace ”. Sono le parole del Consigliere Regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione. Quest’ultimo ha rimarcato come il ministro Costa ha garantito il sostegno di tecnici che avranno il compito di monitorare i passaggi di ogni singola procedura, affinché i fondi ministeriali vengano spesi fino all’ultimo centesimo. “Soprattutto –ha – concluso – Viglione, che si faccia ricordo a finanziamenti dedicati alla rimozione e non, come ha fatto in questi anni la giunta De Luca, dirottando sull’operazione ecoballe fondi in origine destinati alle bonifiche o al miglioramento della raccolta. Spostare quelle risorse non solo non ha contribuito ad accelerare la fase di rimozione, ma è valso a creare ulteriori criticità e rallentamenti al ciclo ottimale dei rifiuti in Campania”.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Recent Comments