SOTTOSCRIVIAMO LA LETTERA APERTA DI MONS. NOGARO. COMUNICATO STAMPA DELL’ASSOCIAZIONE MONDRAGONE BENE COMUNE

0

“L’Associazione Mondragone Bene Comune non pensa che il nostro Paese, ha esordito Gianni Pagliaro, stia scivolando verso il fascismo. Tuttavia, episodi di insofferenza, intolleranza e discriminazione),che aumentano di giorno in giorno,incominciano a destare qualche preoccupazione. : così ha rendicontato Raffaele Sardo su la Repubblica di domenica 11 Novembre (VII di Cronaca Napoli). Riportando puntuali testimonianze dei partecipanti casertani alla mobilitazione nazionale antirazzista contro il decreto immigrazione e sicurezza, “#indivisibili”, che si è svolta sabato a Roma:<… Ci hanno scortato all’uscita di Roma Sud …Ci hanno fatto scendere e perquisito uno per uno. Ci hanno fatto aprire tutto, gli zaini e finanche i panini. Hanno voluto vedere gli striscioni … Sono stati bloccati anche i pullman che provenivano dal Nord Italia all’uscita di Roma Nord …>. Per fortuna qualche argine a tale clima si va finalmente tirando su. E’ il caso, ha continuato il portavoce dell’AMBC Pagliaro, della lettera aperta (che si riporta in allegato), sottoscritta da Mons. Raffaele Nogaro e dalla quasi totalità dei parroci casertani, che è stata indirizzata “agli elettori e simpatizzanti nonché a tutti i parlamentari ed organi istituzionali del Movimento 5 Stelle”, diffusa proprio in concomitanza con la manifestazione di Roma. . I sacerdoti paragonano il sì del Senato al . Oltre al vescovo emerito di Caserta, hanno firmato la lettera: don Antonello Giannotti, direttoredellaCaritas diocesana;don Antimo Vigliotta della fondazione Migrantes, Casa Rut e altri 18 parroci di Caserta, Marcianise, Maddaloni, Capodrise, Castel Morrone e Limatola(Benevento).L’AMBC nel condividere la lettera di Mons.Nogaro, ha concluso il portavoce Gianni Pagliaro, esorta il clero di Mondragone e dell’intera diocesi di Sessa Aurunca a prendere pubblicamente posizione, anche sottoscrivendo tale appello, affinché i nostri comuni ed i nostri territori facciano sentire la propria voce nel mare dell’indifferenza che, minaccioso, sembra ingrossarsi sempre di più.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui