FARMACIA COMUNALE IN VENDITA: SI ALZANO I TONI DELLA POLEMICA TRA MAGGIORANZA ED OPPOSIZIONE. ECCO LA NOTA DELL’EX SINDACO GIOVANNI SCHIAPPA

0
litoraledomizio.net-giovanni-schiappa-mondragone
Il consigliere Giovanni Schiappa

Pubblichiamo la nota dell’ex Sindaco Giovanni Schiappa:

“Riguardo a come si stanno muovendo sull’argomento, ormai, non ci meraviglia più niente, in quanto dopo aver dovuto subire il recente decreto “estivo” della Regione Campania, rappresentata in Città dal Consigliere Giovanni Zannini, che di fatto ha tolto la farmacia al rione Sant’Angelo e l’ha spostata a LeVagnole, dove un armadietto farmaceutico – cioè una sede distaccata della FarCom – era già opportunamente programmato e certamente sarebbe bastato in relazione all’utenza, abbiamo dovuto subire anche un altro decreto della regione Campania che di fatto riconosce ai provato, anziché al Comune, la futura gestione della nuova sede, quando non è dato sapere ancora le risultanze dinanzi al Consiglio di Stato del contenzioso amministrativo fra il nostro Comune appunto contro l’ente regionale, per quanto il Sindaco Virgilio Pacifico e la sua maggioranza abbiano già seriamente ipotecato di perdere tutto operando un cambio improvvido della localizzazione in corso di giudizio dinanzi al T.A.R., ed in un certo senso quindi abbiano “tifato” per la gestione privata di tale sede farmaceutica, in quanto tutti gli utili da noi accontonati per realizzare l’investimento sono stati utilizzati sottraendoli, quindi, a questa possibilità ed esponendo la FarCom a nuovi debiti qualora si ottenesse una pronuncia favorevole. Comunque, se vogliono vendere la FarCom dovranno avere comunque il coraggio di dire che produce utili, ormai, da diversi anni. Il bilancio dell’unica società partecipata del Comune di Mondragone, la FarCom che gestisce appunto la Farmacia comunale, si è chiuso con utili significativi durante i cinque anni di amministrazione nostra. Un risultato importante che dimostra come la società mista dal 2012 al 2017 non solo abbia operato a favore dell’intera Cittadinanza ma lo abbia fatto con una grande attenzione all’aspetto gestionale e contabile. Talvolta, si sono ascoltate parole ingenerose sulla farmacia comunale fuori e dentro il Consiglio comunale. Ebbene la Farmacia ha dimostrato di essere – negli ultimi anni – sempre in utile riuscendo a coniugare servizio pubblico ed efficienza gestionale. Si preoccupino piuttosto di rispettare le regole, a partire dal Sindaco Virgilio Pacifico che – in spregio alla legge – è andato in assemblea a rappresentare il 70 % e non ha volutamente rispettato le quote di genere nella nomina dei revisori dei conti, tanto è vero che il collegio è composto da tre uomini senza prevedere una donna, solo perché evidentemente rinunciando ad uno dei tre, la sua maggioranza avrebbe perso qualcosa di più per rimanere in piedi senza traballare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui