VIETATO MORIRE A FALCIANO: I LOCULI SONO FINITI. APPELLO ALLE ISTITUZIONI PER POTER RISOLVERE LA SITUAZIONE. IL MANIFESTO DELLA CONFRATERNITA DI S.MARIA DEL SUFFRAGIO

0

Gli organi di competenza della Confraternita S.Maria del Suffragio hanno esposto un manifesto pubblico nel quale si mette in evidenza la forte emergenza della carenza di loculi. Ai confratelli non può essere più garantita la degna sepoltura. Insomma chi non ha un tomba di proprietà rischia di dover essere sepolto altrove. Del cimitero comunale non si parla più. Ed in tal senso l’assessore Vincenzo Cestrone che non sembra più in piena sintonia con la coalizione di maggioranza ha messo per iscritto sul suo profilo social tutte le perplessità in merito al fatto che ci sia ancora qualche dubbio che il cimitero vada realizzato.Ed ecco quanto detto dall’esponente della coalizione “Falcino bene comune”: “Ho letto il pubblico manifesto della Confraternita di Falciano che segnala ancora una volta la mancanza di Loculi nel prestato Cimitero di Casanova al Comune di Falciano, tanto da non assicurare più degne sepolture per i propri iscritti, prometto solennemente ai cittadini del mio paese che mi adopererò in questi prossimi giorni, sia con tutto il Consiglio Comunale, sia con organi sovra comunali competenti (Prefettura, Regione Campania), al fine fare prevalere questo importantissimo interesse pubblico (la costruzione di un cimitero a Falciano) che sta a cuore a tutta la cittadinanza, che senza averne colpe soffre in silenzio inerzie amministrative che durano da decine di anni. Non avere un proprio cimitero per il nostro comune non è più tollerabile. Chiunque volesse aiutarmi in questa delicata questione può contattarmi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui