RANDAGI LASCIATI SOLI, L’ASSOCIAZIONE ANIMALISTA ‘FOR SLINKY’ SI SCAGLIA CONTRO LE ISTITUZIONI LOCALI

0

I membri dell’associazione animalista ‘For Slinky’ (nata in ricordo di Giusy Russo) non hanno apprezzato il recente comportamento dell’amministrazione in merito all’appello messo in atto dagli stessi associati in seguito alla richiesta di un minimo contributo economico per l’acquisto di farmaci, croccantini e detersivi per la pulizia dei randagi. Elemento necessario quest’ultimo per procedere alla loro sterilizzazione. “La loro risposta è stata un assoluto ed indifferente silenzio, un atteggiamento che riteniamo offensivo” – hanno dichiarato i membri dell’associazione. Questi ultimi sottolineano come sarebbe bastato anche “un minimo contributo personale, per tacitare la propria coscienza ed onorare le promesse elettorali”. L’Asl, fanno sapere ancora i soci della ‘For Slinky’, per l’onerosa mole di lavoro non può soddisfare la richiesta di sterilizzazione. Dunque rivolgersi sempre a veterinari privati, diventa per l’associazione un impegno che non sempre si può affrontare a proprie spese. Da qui l’appello a tutta la cittadinanza e alle istituzioni locali per poter proseguire con il lavoro che viene svolto quotidianamente per accudire i randagi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui